Il pendolo e suoi usi parte 1

Il pendolo o pendolino, è un antichissimo metodo divinatorio molto attendibile e facile da usare ma come tutti i metodi divinatori non bisogna abusarne. Come tutti gli oggetti divinatori ed attrezzi magici bisogna trattarlo con riguardo ed averne rispetto. Quindi anche tenerlo conservato in maniera pulita e ordinata,  in un sacchettino di stoffa  scura o in una scatolina.Sinceramente io preferisco usare un pendolo personalizzato cioè una catena con un anellino appeso o un piccolo ciondolo ma in commercio potete trovare sia pendoli di metallo che in pietra e cristalli.
Vi insegnerò anche a caricarlo, scaricarlo e purificarlo.
Il pendolo può essere usato per vari metodi di divinazione: semplici risposte si-no, cercare oggetti e animali scomparsi, scoprire le qualità principali di una persona, analizzare velocemente i chakra che non girano o che sono bloccati e non armonici, trovare fra le terapie alternative quella che potrebbe aiutarci ma ricordiamoci che questo non sostituisce mai il consiglio di un medico o specialista.

COME TENERE IL PENDOLO CORRETTAMENTE?
Inanzitutto tenete presente che dovete sedervi tenendo i piedi poggiati saldamente nel pavimento e tenere il pendolo lontano dal viso in modo che neppure il vostro respiro possa farlo oscillare quindi con schiena ben eretta. Appoggiate i gomiti sul tavolo.
Anche le finestre e le porte dovrebbero essere chiuse per evitare aria e vento.
Tenete il filo sottile o la catena del pendolo tra il pollice e l’indice. Tenete la mano all’altezza delle spalle in modo che il pendolo alla fine penda liberamente. La lunghezza ideale sarebbe quella che vi consente di tenere il pendolo a circa 4 centimetri dal tavolo. Potete impugnare il filo o la catenella con la mano che preferite mentre dovete tenere l altra mano chiusa a pugno senza stringere. Sarebbe meglio che di fronte voi non abbiate specchi e che vi liberiate da oggetti di metallo e siate vestiti comodi.
A questo punto lasciate oscillareil pendolo fino a che si ferma da solo: adesso è pronto ad essere intervistato! Sentirete poi una specie di energia o tensione o pesantezza che inizia dal polso o dalla spalla ma non spaventatevi. Il pendolo ora usa le vostre energie ed è in sintonia con voi.

COME FUNZIONA IL PENDOLO?
Il pendolo trasmette le energie ed i segnali del vostro subconscio con il suo movimento.
Quindi, per interpretare questi movimenti come un codice, bisogna prima stabilire il codice stesso e provarlo varie volte.
Questo codice puo essere impostato da voi diversamente a secondo per il fine per cui utilizzerete il pendolino. Importante è sempre non usarlo quando siete ansiosi o affrettati ma calmi e sopratutto nel momento che voi preferite ed in silenzio. Non dovete distravi e cercate sempre di svuotare la mente. Prendetevi il tempo neccessario e non scoraggiatevi ai primi tentativi che non vanno bene.
La prima cosa che dovete imparare è che il pendolo non mente ma siamo noi che possiamo influenzare le sue risposte a livello inconscio quindi ogni volta che useremo il pendolo testeremo noi stessi e la forza del nostro pensiero. Per testarlo chiederemo al pendolo alcune domande di cui sappiamo gia la risposta ed alcune domande al contrario. Lo scopo è non lasciar influenzare il pendolo dalle vostre emozioni e dalla forza della vostra volontà e pensiero. Per esempio: Sono vestita di rosso oggi? (siete vestite di blu e cercate di pensare rosso)
Oggi piove? ( ma fuori non piove) Ho 28 anni ? ( si avete 28 anni ma pensate ad un altro numero)
Quando il pendolo vi darà le vere risposte sarete pronti ad utilizzarlo con sicurezza. Una cosa importante è anche decidere quali movimenti il pendolo deve utilizzare per darvi le risposte e quindi impostate prima gli ordini al pendolino, per esempio dire al pendolo : se la risposta è si muoviti veloce, se la risposta è no fermati. Usare sempre frasi semplici, chiare, dirette senza formule o -o.

METODO DEL SI-NO
Dobbiamo decidere in che maniera il pendolo deve muoversi per comunicarci un si o un no. Si possono usare vari metodi :
giro in senso orario: Si
giro in senso antiorario : No

il pendolo si ferma: No
il pendolo si muove veloce: Si

oscillazione in linea verticale : Si
oscillazione in linea orizzontale: No

Che succede se il pendolo non da una risposta chiara? per esempio oscilla piano? Per prima cosa analizziamo la domanda: deve essere chiara e non scontata, si deve dare un indicazione di tempo precisa, se abbiamo domande su più persone chiediamo ogni volta per una persona diversa.
Se il pendolo continua ad oscillare piano forse significa che non ci è dato sapere la risposta o la risposta è un forse. Tipico errore è formulare le domande includendo parole che influenzano le risposte e questo confonde il pendolo.

COME CARICARE, PURIFICARE E SCARICARE IL PENDOLINO

Per scaricare il pendolino dovete fermare il pendolo e poi lasciarlo scaricarsi ruotando in senso antiorario. Più sara impregnato di energia più ruoterà forte per poi rallentare fino a fermarsi.
Per purificarlo esistono vari metodi: accendere una fumigazione di incenso e lasciar ondeggiare il pendolino varie volte sui fumi dell incenso o lavarlo con acqua corrente fredda.
Se il pendolo è fatto di cristalli o pietre potete lavarlo in acqua fredda corrente – meglio se naturale come fiumi o ruscelli o acqua piovana -e poi lasciarlo un giorno intero sopra la terra di una pianta o alcune ore nel sale grosso.
Per caricarlo si puo lasciare alcune ore alla luce del sole o una notte intera alla luce della luna.
Alcune persone caricano- purificano e scaricano il pedolo usando i 4 elementi: terra- aria-acqua- fuoco quindi oltre ai metodi già elencati potete in aggiunta soffiare sopra il pendolo 3 volte o appenderlo all esterno della casa in una giornata ventosa.
Importante anche in questi 3 processi è la concentrazione. VISUALIZZATE E CERCATE DI SENTIRE che tutte le energie negative vengono dissolte.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: